Matteo Salvini a Maranello: il cappellino fa infuriare i fan della rossa

matteo salvini maranello

Matteo Salvini prosegue la propaganda politica a Maranello. Il leader della Lega non è estraneo a questo luogo dove ha presenziato in diverse occasioni anche ufficiali. Fan di Ferrari e fermo sostenitore di Leclerc ha però fatto una mossa scorretta nei confronti degli appassionati. Durante il discorso tenuto ai cittadini del paese della Rossa ha infatti indossato un cappellino brandizzato proprio con il logo del cavallino. Una associazione politica che non è piaciuta a molti che si sono uniti al coro delle sardine per ostacolare il politico.

VIDEO - Chi è Matteo Salvini?

Matteo Salvini a Maranello

Le ragioni della visita al capoluogo Italiano dei motori non era per un interesse nei confronti di Ferrari. Il comizio era infatti già previsto e non inerente al cavallino. Il discorso tenuto è stato totalmente di carattere politico e si sono trattati numerosi argomenti tra cui, non è stato minimamente citata, la situazione di Ferrari stessa. Questo ha fatto infuriare i fan che hanno visto una strumentalizzazione del logo e dell’immagine della Rossa.

Ferrari e la politica

Uno dei motivi per cui Ferrari è così tanto amata nel mondo e in Italia è la sua indifferenza nei confronti dei partiti o del mondo politico. Un leggero equilibrio che gli consente non solo di viaggiare pulita da giudizi nel mondo delle auto di serie, ma di unire i fan e gli appassionati sotto il segno del cavallino durante la Formula 1. Per questo motivo il gesto non è stato apprezzato dai partecipanti del comizio che si sono anche scagliati sui social e su Twitter. Abbastanza strano anche il post su Instagram non preso con gioia di Matteo Salvini che cita:

… L’Emilia Romagna che sogna, che corre, che vince è qui”

Un riferimento quasi certo a Ferrari che però, non vince da molto, ed è per questo stato visto come una presa in giro.