Matteo Salvini si prepara a combattere il “governo delle poltrone”

matteo salvini opposizione

Matteo Salvini dopo essere stato escluso dal governo, affila le armi per la sua lotta contro quello che definisce lui stesso “governo delle poltrone”. Stando ad un’indiscrezione pubblicata da La Stampa, il leader della Lega starebbe pensando alla poltrona del “Copasir, il comitato di controllo dei servizi segreti”, posto lasciato vacante da “Guerini, neo ministro della Difesa”. Tuttavia, ci sono alcuni elementi che giocano a sfavore dell’ex ministro dell’interno.

Salvini pronto all’opposizione

Si prepara a combattere l’esecutivo giallorosso Matteo Salvini, che sembra puntare al Copasir. Si tratterebbe però di uno scenario forse troppo ottimistico per il leader della Lega, che ha alcuni elementi a sfavore. Si tratta infatti di un ruolo convenzionalmente affidato all’opposizione, ma su Salvini pende ancora lo scandalo dei fondi russi alla Lega, già ampiamente strumentalizzato da Dem e grillini, attualmente al governo. Appare dunque improbabile che una poltrona così delicata possa andare proprio al Carroccio, considerato vicino alla Russia di Vladimir Putin. Più plausibile l’ipotesi che Pd e 5 Stelle scelgano un esponente delle altre due opposizioni, Forza Italia o Fratelli d’Italia.

La battaglia

Salvini ha dichiarato battaglia al nuovo governo e la sua lotta proseguirà anche fuori dal Parlamento. Lunedì è prevista infatti la manifestazione a piazza Montecitorio mentre alla Camera verrà votata la fiducia al governo. Il 15 settembre è prevista poi la manifestazione a Pontida. La campagna di Matteo Salvini si sposterà poi verso il Sud, nel tentativo di rubare voti al Movimento 5 Stelle.