Matteo Salvini a Silvio Berlusconi: “Chi va con Pd non va con la Lega”

salvini berlusconi

Matteo Salvini, in attesa di essere ricevuto dal Capo delle Stato per le consultazioni di oggi, giovedì 22 agosto, avverte Silvio Berlusconi. Un qualsiasi accorso tra Forza Italia e il Partito Democratico romperebbe definitivamente qualsiasi futuro per una coalizione di centrodestra. “Chi va al governo con il Pd non va al governo con la Lega” ha tuonato il leader del Carroccio. Tuttavia, ha poi precisato che “la Lega è un partito autonomista, tutto questo non interesserebbe gli accordi locali e amministrativi”. Ma nel frattempo continuano le trattative tra M5s e Pd, nonostante non vi sia ancora un formalizzazione ufficiale.

VIDEO - Salvini: “Voto via maestra”


Scambio tra Salvini e Belusconi

Forza Italia e il suo leader Silvio Berlusconi ribadiscono la loro richiesta di andare al voto: in mattinata, davanti a Mattarella, esporranno i loro motivi. Tuttavia, dalle file della Lega serpeggia l’ipotesi che Forza Italia possa sostenere un governo istituzionale sostenuto da tutte le forze politiche. Opzione che Matteo Salvini intende scongiurare e perciò ammonisce Berlusconi: “Chi va con il Pd non va con la Lega”. Infatti, un governo istituzionale coinvolgerebbe tutto i partiti ad eccezione della Lega. Inaccettabile per il Carroccio, che però non cerca alcuna coalizione con il partito di Berlusconi. “Ora stiamo lavorando al programma, alla manovra. Aspettiamo le decisioni di Mattarella. Un passo alla volta” ha dichiarato il leader leghista.

Il Cavaliere, inoltre, ha definito più volte la coalizione tra M5s e Lega come “innaturale“, ma Salvini ricorda: “Io guardo sempre al futuro, mai al passato. E comunque, sì, ne è valsa la pena. Almeno nel settore di mia competenza, quello della sicurezza, il bilancio è assolutamente positivo“.