Matteo Salvini: "Una nuova chiusura sarebbe il fallimento del Governo"

Giacomo Galanti
·Giornalista, HuffPost Italia
·1 minuto per la lettura
(Photo: ANDREAS SOLARO via Getty Images)
(Photo: ANDREAS SOLARO via Getty Images)

“L’unico confronto ce l’ha avuto con sé stesso davanti allo specchio, non è più il momento di dire: quanto sono bravo e quanto sono bello. Una nuova chiusura sarebbe il fallimento di questi sei mesi del suo governo, spero che nessuno sia disposto a lavorare per salvare sé stesso e la poltrona”. Lo ha detto Matteo Salvini al Senato rivolgendosi al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

Salvini prosegue: “La bocciatura al suo governo non arriva dalle opposizioni, ma dalla sua maggioranza. Che in un momento così delicato arriva a chiedere un rimpasto di governo. Le parole di Marcucci sono allarmanti, quando le chiede di valutare se i ministri sono adeguati”.

Poi, a proposito della richiesta di Marcucci di verificare se tutti i ministri sono adeguati, aggiunge: ”È evidente che un ministro come la signora Azzolina non è in grado di gestire la scuola italiana”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.