Mattino 5, la David confessa: "Sono stata perseguitata da uno stalker"

·2 minuto per la lettura
arianna david vittima stalking
arianna david vittima stalking

Ospite di Mattino 5, Arianna David si è lasciata andare ad una confessione del tutto inaspettata. La showgirl, in collegamento per commentare le frasi sessiste di Francesco Oppini al GF Vip, ha rivelato di essere stata vittima di stalking. Il suo aguzzino, che l’ha minacciata anche puntandole una pistola alla testa, è stato arrestato.

Arianna David vittima di stalking

Nell’ultima puntata di Mattino 5, Federica Panicucci ha parlato con i suoi ospiti delle frasi sessiste che Francesco Oppini ha riservato a Dayane Mello e Flavia Vento. Arianna David, in collegamento, ha preso le difese del figlio di Alba Parietti e tutti sono rimasti senza parole. La donna, dopo un primo momento di imbarazzo, ha spiegato il perché della sua presa di posizione. Arianna ha confessato di essere stata vittima di stalking. Il suo aguzzino aveva un atteggiamento molto diverso da Oppini, pertanto le frasi sessiste sono da considerare come “bischerate“. La David ha poi parlato delle violenze subite:

“Mi ha spaccato il mento, il mignolo, il gomito, il ginocchio. Mi ha puntato una rivoltella alla testa. Sono stata stalkerizzata per tre anni, è stato drammatico. Io l’ho denunciato, poi è anche finito in carcere. Il tutto è durato tre anni. Io avevo paura perché mi minacciava e non avevo il coraggio di andare a denunciare perché avevo paura che mi avesse fatto ancora più male. Stavo da mia nonna, ma avevo delle responsabilità perché avevo dei bambini piccoli da far crescere e degli anziani in casa. Non c’era nessuno, ero da sola. Oggi per fortuna è finita”.

Arianna è finita in lacrime e la stessa Federica Panicucci è rimasta senza parole davanti alla confessione inaspettata. La David ha vissuto un periodo molto delicato e si è sentita estremamente sola. Ha perfino raccontato che il suo stalker ha tentato più volte di investirla e tutte le persone che hanno assistito alla scena non hanno fatto nulla per difenderla. La donna ha concluso la confessione lanciando un appello molto importante: Denunciate donne, denunciate”.