Maturità: Giannelli (presidi), 'prima della fine di gennaio prematuro parlarne'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 30 dic. (Adnkronos) – "Io credo che sia prematuro parlare di maturità. Noi non sappiamo cosa accadrà, se l'esame dovrà essere alleggerito o meno dipenderà da quanto regolare sarà la frequenza degli studenti, dunque da quanti giorni saranno trascorsi in dad. Preferirei aspettare prima di prendere decisioni che potrebbero non essere mantenute". Lo dice all'Adnkronos il presidente dell'Associazione nazionale presidi Antonello Giannelli che commentando le anticipazioni sull'esame di maturità afferma: "Non se ne può parlare prima della fine di gennaio".

"Quelle lette sono anticipazioni, attenderei notizie ufficiali – prosegue il sindacalista – Noi non sappiamo cosa accadrà nei prossimi mesi. C'è esigenza di sapere, ma siamo in tempi di pandemia e le cose possono cambiare molto. Bisognerà fare una valutazione anche a tutela dei ragazzi. Sono considerazioni che andranno fatte dal Ministro quando troverà la formula".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli