Maturità: Turi (Uil), 'Cv studente? Coraggio ha ragione, Bianchi lo ascolti'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 17 mag. (Adnkronos) – "Io la penso come il presidente della Corte costituzionale Coraggio. Il cv studente nasce da una impostazione ideologica che vuole cambiare la scuola e la Costituzione. E ovviamente Coraggio è contrario. E' un'ideologia culturalmente in linea con i Patti territoriali. Ma confondere la scuola con il complementare è sbagliato". Lo dice all'Adnkronos Pino Turi, segretario nazionale di Uil scuola che afferma: "Io mi appello al ministro Bianchi affinché ascolti non tanto i sindacati, quanto il presidente della Consulta, che non è un cittadino qualunque. Quando ci si allontana dalla Costituzione si sbaglia sempre. Ci vuole un po' di coraggio, rimediando all'errore".

"Questo cv – ricorda il sindacalista – fu introdotto dalla 107, che noi abbiamo sempre ritenuto una legge incostituzionale ed anche stupida. Perché come si fa a stigmatizzare i ragazzi in età evolutiva in un curriculum vitae? Fa parte di una ideologia culturalmente in linea con i patti territoriali, che affidano al volontariato un'attività didattica educativa mentre confondere la scuola con il complementare è sbagliato. è un tabù ideologico da smantellare perché non serve alla scuola. Il cv studente serve ai Patti territoriali, che per noi non sono scuola".

(di Roberta Lanzara)