Maurizio Costanzo ieri e oggi: la foto da giovane del giornalista

Maurizio Costanzo

Maurizio Costanzo è una colonna portante del giornalismo italiano: vero e proprio inventore di un genere televisivo che è diventato popolarissimo nel corso degli anni, ha creato il talk show, ha scritto canzoni, è stato autore radiofonico e non ha alcuna intenzione di rassegnarsi all’idea della pensione. Ma com’è cambiato nel corso dei decenni? Ecco alcune foto piuttosto rare di Maurizio Costanzo da giovane, quando ancora non aveva deciso di farsi crescere quei baffi che sono diventati tutt’uno con il suo personaggio.

Maurizio Costanzo, un giovane ambizioso

Nato a Roma nel 1938, Maurizio Costanzo aveva fin da bambino un sogno molto preciso: diventare giornalista. Se a soli nove anni si cimentò nella scrittura di un intero giornale (tutto da solo), nel corso degli anni e della sua fortunatissima carriera ha raggiunto molti altri obiettivi.

Attualmente è giornalista, conduttore televisivo e radiofonico, autore televisivo, regista, sceneggiatore e paroliere italiano.

Grazie alla sua voce dal timbro inconfondibile (e dall’altrettanto inconfondibile difetto di pronuncia) Costanzo diventa rapidamente un acclamato autore e presentatore radiofonico. Il suo programma del 1972 Buon Pomeriggio è un successo senza precedenti.

All’epoca l’aspetto del giornalista era molto differente da quello che conoscono le generazioni più giovani di telespettatori: molti chili in meno e molti capelli in più, Maurizio non aveva ancora deciso di lasciarsi crescere i baffi.

maurizio costanzo da giovane

Il re della televisione anni Ottanta

Questo look venne progressivamente abbandonato e, già negli anni Ottanta, Maurizio Costanzo assomigliava già moltissimo a quella che sarebbe diventata la sua immagine classica: baffi neri, testa quasi completamente calva, immancabile completo scuro e rinuncia definitiva alla cravatta.

In questa immagine vediamo Costanzo insieme a Mario Merola, noto interprete della canzone neomelodica napoletana. All’epoca entrambi erano uomini all’apice della propria fama, anche se Maurizio Costanzo aveva appena attraversato il momento più buio della propria carriera, relativa allo scandalo della Loggia P2 con la quale il presentatore risultò ammanicato.

Già nel 1982 però Costanzo era stato in grado di dare una svolta epocale alla propria carriera, mandando in onda la prima puntata del Maurizio Costanzo Show, il programma che lo avrebbe definitivamente consacrato a idolo indiscusso del giornalismo televisivo italiano.

Gli anni 2000 e Maria De Filippi

Gli ultimi 25 anni della vita di Maurizio Costanzo sono stati i più felici e costanti per il presentatore dal punto di vista sentimentale. Il matrimonio con Maria De Filippi è stato l’ultimo contratto dal presentatore (il quale si è sposato nella sua vita la bellezza di quattro volte e ha avuto anche altre compagne che non divennero ufficialmente la signora Costanzo).

Nel tempo Maurizio Costanzo è rimasto sempre fedele al proprio look, lasciando imbiancare i capelli e scegliendo di cambiare il meno possibile del proprio abbigliamento: l’abito scuro immancabilmente dotato di panciotto e la camicia azzurra (sempre senza cravatta) sono ormai diventati una vera e propria divisa ufficiale.