Maurizio Di Cola, Digital Export Management: il Bestseller su come internazionalizzare una PMI

featured 1631176
featured 1631176

(Milano, 19.07.2022) – Milano, 19.07.2022 – Secondo il rapporto annuale dell’Ice (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane), l’80% delle aziende esportatrici sono di piccole e medie dimensioni. Dalla ricerca risulta che, sebbene solo 136.000 di queste vendono all’estero, l’export da esse generato pesa per oltre il 30% sul PIL.

Per tutti quegli imprenditori che desiderano avviare un processo di internazionalizzazione aziendale serio ed efficace ma non sanno come fare, esce oggi il libro di Maurizio Di Cola “DIGITAL EXPORT MANAGEMENT. Come Conquistare Nuovi Clienti Sui Mercati Esteri Con Metodi e Strumenti Innovativi” (Bruno Editore). Al suo interno, l’autore condivide con i propri lettori strumenti pratici e innovativi per internazionalizzare la propria PMI nel migliore dei modi.

“Il mio libro parla di internazionalizzazione aziendale anche in ottica digitale. Come è facile immaginare, non è più possibile approcciare i mercati esteri come lo si faceva qualche anno fa” afferma Maurizio Di Cola, autore del libro “Attraverso il mio manuale guido passo passo l’imprenditore nell’effettuare le scelte corrette e nei tempi giusti, con metodo e strumenti specifici. Tutto questo in ottica appunto di Digital Export Management”.

Secondo Maurizio Di Cola, un processo di internazionalizzazione aziendale di successo deve partire innanzitutto da un corretto mindset dell’imprenditore. Successivamente deve essere costruita un’attenta strategia di espansione aziendale. Infine devono essere individuati gli strumenti corretti per attuare la strategia pianificata. Motivo per il quale avvalersi di qualcuno serio e preparato sull’argomento è a dir poco fondamentale.

“Quando si parla di internazionalizzazione aziendale, molte aziende falliscono proprio perché non pianificano, non si dotano degli strumenti corretti o ancora peggio non agiscono. Effettuano semplicemente tentativi invece di azioni concrete, che si rivelano però solo dei binari morti” incalza Giacomo Bruno, editore del libro “I mercati internazionali devono essere affrontati con professionalità, metodo e strumenti dedicati. Gli stessi che il lettore scoprirà all’interno del libro di Maurizio Di Cola”.

“Ho scelto Giacomo Bruno perché se vuoi il meglio devi rivolgerti al migliore e lui ha dimostrato negli anni di meritarsi il termine di papà degli ebook” conclude l’autore. “Non esiste casa editrice come la Bruno Editore che sia riuscita a raggiungere milioni di lettori con testi di alto profilo e soprattutto di grande valore aggiunto”.

Il libro è disponibile su Amazon a questo indirizzo:

Maurizio Di Cola, dopo aver conseguito la Laurea in Scienze Politiche ed Economiche ed il Master in Law and Economics (LL.M.) presso l’Università di Rotterdam, ha ottenuto il titolo di Dottore di Ricerca in Diritto ed Economia presso la LUISS Guido Carli. Ha ricoperto diverse posizioni in organizzazioni internazionali come la Commissione Europea ed in aziende private. Dopo aver ottenuto il titolo di Dottore Commercialista, da oltre

dieci anni svolge l’attività di consulenza per l’internazionalizzazione delle PMI. Nel corso della sua attività di consulenza ha stretto numerose partnership con i principali attori nel settore dell’Internazionalizzazione come la Co.Mark Spa oppure la Camera di Commercio Internazionale (ICC) sede italiana.

Sito web:

, classe 1977, ingegnere elettronico, è stato nominato dalla stampa “il papà degli ebook” per aver portato gli ebook in Italia nel 2002 con la , 9 anni prima di Amazon e degli altri editori. È Autore di 27 bestseller sulla crescita personale e Editore di 700 libri sui temi dello sviluppo personale e professionale. È considerato il più noto “book influencer” italiano perché ogni libro da lui promosso o pubblicato diventa in poche ore Bestseller n.1 su Amazon. È seguito dalle TV, dai TG e dalla stampa nazionale.

Per info:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli