Mauro Corona contro Chiara Nasti: "All'Olimpico una cafonata"

Mauro Corona
Mauro Corona

Mauro Corona si è scagliato contro la scelta di Mattia Zaccagni e Chaira Nasti, che hanno affittato lo stadio Olimpico per il loro Gender Reveal Party.

Chiara Nasti: le parole di Mauro Corona

Chiara Nasti e Mattia Zaccagni hanno pensato di fare le cose in grande per svelare ai loro cari e ai fan il sesso del loro bebè, e così hanno affittato l’intero stadio Olimpico. Le immagini dell’evento hanno rapidamente fatto il giro dei social, sollevando critiche e commenti. Sulla questione si è espresso anche Mauro Corona, che a Carta Bianca ha detto: “È stata una cafonata, ma cafonata non è l’aggettivo giusto”, e ancora:

Passerà alla storia come bambino privilegiato per il quale i genitori hanno affittato lo stadio. Lo prenderanno anche in giro: ‘io non avevo neanche la merenda…’. Ci vorrebbe una tutela, essere genitori non comporta di fare quello che si vuole dei figli e del nascituro”. Chiara Nasti replicherà a quanto affermato da Mauro Corona in diretta tv?

La replica dell’influencer

Dopo le bufere da cui era stata investita in rete, Chiara Nasti aveva replicato a mezzo social affermando: “La verità è che voi non avete mai visto una cosa simile. Disprezzare perché non potete avere lo stesso vi rende così piccoli che neanche potete immaginare”. L’influencer dunque si era detta convinta della scelta fatta, e sui social la vicenda ha sollevato se possibile ancora più polemiche.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli