Mauro Festa, candidato sindaco di Milano per Partito Gay LGTB+

·2 minuto per la lettura

ll Managing Partner dello studio Legalfor Avv. Mauro Festa ha lavorato come legale interno per 7 anni per la filiale italiana di L’Oréal, ha conseguito l’abilitazione professionale all’età di 24 anni.

Ha esercitato in Wall Street (NYC) presso lo studio legale De Orchis Walker & Corsa.

Insegna al LLM (Master in Legge sulle nuove tecnologie) presso l’Università Bocconi in Milano nonché in diversi Master specialistici presso IlSole24Ore e l’Università IULM.

Ha conseguito un master a Fontainebleau in visione cultura e strategia aziendale, e un attestato in materia di negoziazione complessa.

È membro della Commissione Giuridica di UPA (Utenti Pubblicitari Associati) e della Commissione di studi sul Diritto Europeo del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Milano.

È delegato del Gruppo Settoriale sulla Proprietà intellettuale dell’Unione Europea per la definizione dell’accordo UE-MERCOSUR.

E’ autore di svariati articoli in materia di Privacy, Cyber Security, E-commerce, IP e Diritto commerciale.

Parla in modo fluente italiano, inglese e francese, conosce l’ebraico e lo spagnolo e ha rudimenti di cinese.

Il programma

Il partito Gay per i diritti LGBT+, Solidale, Ambientalista e Liberale è un partito con una chiara identità: non è rivolto e non fa gli interessi solo della comunità LGBT+, bensì si tratta di un partito inclusivo a 360°, che si vuole adoperare per far sì che tutti, indipendentemente dal sesso, dalla religione, dall’orientamento e da tutte le altre naturali differenze che intercorrono tra i cittadini, possano sentirsi ascoltati e tutelati. Chiaramente, il primo intento è quello di garantire i diritti e contribuire alla crescita umana, culturale e civica del paese, al fine di svilupparne la competitività, l’autorevolezza e la credibilità anche a livello internazionale. Altri dei nostri obiettivi fondamentali sono la riduzione della pressione fiscale, una ingente semplificazione burocratica e un importante investimento nell’innovazione e nelle energie rinnovabili, ma anche la riduzione delle differenze sociali, l’aumento della sicurezza e l’aumento della qualità della vita, senza dimenticare il rispetto dell’ambiente. Il programma è stato basato e strutturato sull’Agenda 2030 dell’ONU riguardo la sostenibilità della vita, in particolare su tre dei diciassette obiettivi per lo sviluppo sostenibile: Parità di genere, l’abbattimento del gender gap (da intendere non solo come differenza tra uomo e donna); Ridurre le disuguaglianze; Città e comunità sostenibili.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli