Maxi-incendio in azienda petrolchimica nel Milanese: sei feriti

Un grosso incendio è divampato nella fabbrica Nitrolchimica, che si occupa del recupero dei solventi e dello smaltimento dei rifiuti pericolosi, a San Giuliano Milanese. Un'alta colonna di fumo si è alzata dal fabbricato nell'hinterland di Milano, in via Monferrato. Sarebbero sei le persone ferite, di cui una in modo grave. Il sindaco del comune, Marco Segala, ha invitato i cittadini a tenere chiuse le finestre per evitare possibili esalazioni.

San Giuliano Milanese: incendio nell’azienda Nitrolchimica - FOTO

Una esplosione, per cause ancora da accertare, seguita da un vuoto d'aria e dalle fiamme. E' questa, secondo la polizia locale, la prima ricostruzione di quanto accaduto questa mattina a San Giuliano Milanese. L'esplosione è stata registrata poco dopo le 10, per la precisione alle 10.05.

VIDEO - Maxi incendio a San Giuliano Milanese: rischio ambientale potenzialmente alto

Secondo le prime indicazioni dei vigili del fuoco, sarebbero sei i feriti coinvolti nel maxi incendio. Quattro hanno riportato intossicazioni di lieve entità, due sono le persone ustionate, delle quali una in modo grave. L'uomo rimasto ustionato in modo grave è stato trasportato in elicottero all'ospedale San Gerardo di Monza. L'altro ferito grave è stato invece ricoverato in codice giallo all'ospedale San Paolo di Milano.

Maxi-incendio in azienda petrolchimica nel Milanese: sei feriti
Maxi-incendio in azienda petrolchimica nel Milanese: sei feriti

Al momento dello scoppio dell'incendio erano presenti in tutto 17 dipendenti dell'azienda. Il personale dell'Areu, intervenuta con sei ambulanze, due automediche e quattro mezzi di coordinamento, sta visitando tutti.

Il Comune di San Giuliano Milanese ha chiesto ai cittadini di chiudere le finestre. Dalle fiamme si è sviluppata una grande nube nera che si staglia sopra i palazzi della cittadina. Per precauzione, il sindaco di San Giuliano Milanese, Marco Segala, ha invitato i cittadini a chiudere le finestre per evitare possibili esalazioni e a non avvicinarsi alla zona interessata".

A intervenire sono state 14 squadre dei vigili del fuoco che hanno provato a domare le fiamme, per impedire la propagazione dell'incendio anche alle strutture vicine. Arpa Lombardia, l'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente, ha attivato il gruppo specialistico contaminazione atmosferica, quello del rischio chimico e il servizio previsioni meteo. I tecnici - informa la stessa Arpa - hanno effettuato misurazioni speditive dell'aria con strumentazione da campo "senza rilevare al momento criticità significative sotto l'aspetto ambientale".

GUARDA ANCHE: Milano, grande incendio oggi in azienda chimica