Maxi multe per chi stende i panni alla finestra e gocciola in strada

panni stesi

Nella capitale sono in arrivo norme ferree sui panni stesi alla finestra. Infatti, per coloro che esporranno al sole i vestiti facendoli gocciolare sulla strada arriveranno maxi-multe fino a 100 euro. La stretta, però, riguarda quelle lenzuola o quelle magliette che penzolano sui balconi esposti in strade e piazze di Roma. Il nuovo regolamento è stato introdotto grazie alla polizia urbana, stanca del degrado della capitale. Oltre alla stretta sui panni stesi, sono previste multe anche per i turisti o i cittadini che siederanno sulla scalinata di Trinità dei Monti. Il provvedimento è esecutivo già dallo scorso luglio. Vediamo nei dettagli cosa prevede.

Maxi multe sui panni stesi

La polizia urbana di Roma ha messo dei paletti ai cittadini e ai turisti che intendono visitare la capitale. Infatti, una prima norma introdotta già dallo scorso luglio vieta di “esporre o stendere all’aperto” in spazi privati ad eccezione di “balconi aggettanti, biancheria e qualunque altro oggetto visibile dalle vie e piazze pubbliche”. Grandissima attenzione anche per chi ha il pollice verde: nel momento in cui si annaffiano le piante non bisogna gocciolare per la strada. Infatti, “nel procedere all’innaffiatura di vasi di fiori o piante, collocate all’esterno delle abitazioni, deve essere evitato lo stillicidio sulla strada o sulle aree aperte al pubblico transito”. I trasgressori delle suddette norme andranno incontro a una multa fino a 100 euro. In aggiunta a queste regole, infine, è prevista una multa per coloro che siederanno sulla scalinata di Trinità dei Monti. Da qualche giorno, infatti, i vigili urbani sono posteggiati in zona con fischietti per cacciare e multare i trasgressori.