Mazzetti (Meta): "Web del futuro deve fondarsi insieme a nuove regole"

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 18 nov. (Adnkronos) – "Non è vero che le tech company amano la deregolamentazione, al contrario noi dalle istituzioni ci aspettiamo regole: trasparenti, applicate in modo non punitivo, che tengano conto di tutti gli interessi e sufficientemente flessibili da non dover essere aggiornate ogni anno”. Così Angelo Mazzetti, Head of public policy di Meta, è intervenuto sul tema della regolamentazione delle imprese digitali nel panel di apertura della 10/a edizione del FestivalFuturo di Altroconsumo, che si è aperta oggi a Milano.

“Fino ad oggi il problema delle regole si è posto solo anni dopo l’arrivo dei social network — ha sottolineato il manager — in futuro dovremo cambiare rotta, nei prossimi anni metteremo insieme esperti ed istituzioni affinché le regole siano inserite nella piattaforma nel momento stesso in cui si costruisce, dentro il design del prodotto”.

“Fino ad oggi — ha concluso Mazzetti — abbiamo conosciuto un web con due anime, una americana e una cinese: il primo basato sulla libertà di espressione e il secondo sul controllo, mentre con metaverso vogliamo aprire una terza via, sarà sviluppato in Europa e scriveremo le regole prima che la tecnologia diventi trasversale, tenendo al centro i diritti, in una prospettiva europea”.