MC20 Cielo, performance della coupé e guida open air per la nuova spyder Maserati

(Adnkronos) - Per Maserati il modello MC20 ha segnato l'inizio del nuova Era. Oggi, a un paio d'anni di distanza, la variante spyder della super sportiva prosegue il percorso di accelerazione Maserati per portare l’eccellenza italiana nel mondo. Si chiama MC20 Cielo la "gemella" open air della coupé, della quale riprende prestazioni e comfort. MC20 Cielo rivela le sue peculiarità già dal nome: MC è l’acronimo di Maserati Corse; 20 fa riferimento al 2020, anno in cui è iniziata la nuova Era del brand; Cielo sottolinea che si tratta di un modello votato al piacere di guida open air, pur mantenendo tutte le prerogative della coupé. MC20 e MC20 Cielo sono gemelle, ma con due anime differenti, due vetture distinte uniche nel loro genere, ma accomunate dallo spirito racing, dall’audacia e dalle prestazioni da vere sportive.

L’esperienza di guida della Cielo è completamente nuova e immersiva grazie al tetto in vetro elettrocromico. Basta premere un tasto e in 12" la super sportiva si trasforma aprendo il tetto. Se, invece, si preferisce assaporare l’atmosfera totalizzante nell’abitacolo, ecco allora che lo "sky feeling" diventa inedito. Un altro tocco e il tetto da opaco diventa trasparente. Un altro tocco ancora e la magia si ripeta al contrario. Innovazione, questo è lo spirito guida di Maserati: la tecnologia all’avanguardia PDLC (Polymer Dispersed Liquid Crystal) consente di guardare le stelle nonostante il tetto chiuso; il cambio di trasparenza avviene in una frazione di secondo e funziona a tutte le temperature, mentre l’isolamento acustico permette di rimanere cullati nel comfort assoluto. La nuova spyder è una vettura dal design elegante e sportivo al tempo stesso. Ha un carattere e una personalità che non passano inosservate grazie alla purezza delle forme e alla raffinata aerodinamica - studiata a 360° in galleria del vento - sia quando il tetto è aperto, sia quando è chiuso.

Nel design non c’è nulla di superfluo, tutto è funzionale. L’unica concessione all'effetto sorpresa sono le porte Butterfly, come per la coupé. La portiera "a farfalla" permette un’entrata e un’uscita dall’abitacolo molto più comoda e confortevole, ma al contempo consente di ammirare il cockpit in carbonio e la ruota anteriore completamente libera. MC20 Cielo è progettata per la perfezione: pesa appena 65 kg in più rispetto alla coupé (per un totale di 1.540 kg), grazie a un meticoloso lavoro in fase progettuale. Oltre all’ottimo rapporto peso-potenza, il telaio in carbonio (lo stesso per tutte le tre configurazioni previste. Coupé, spyder e futura versione elettrica) garantisce, inoltre, una rigidità torsionale che permette di coniugare l'elevata guidabilità sia in strada che in pista. In Maserati tengono a sottolineare che il tetto apribile non ha compromesso l’ottima efficienza aerodinamica della coupé.

La downforce è invariata, mentre per quanto riguarda il coefficiente di penetrazione aerodinamica la variazione è nell'ordine del 2%. A coronare l’esperienza di guida le prestazioni senza compromessi del motore Nettuno: il cuore di MC20 Cielo, il 3,0 litri benzina V6 biturbo, brevetto Maserati, con tecnologia derivata dalla Formula 1 e capace di sprigionare 630 CV e 730 Nm. Il nuovo modello aggiunge anche numerosi sistemi di sicurezza attivi. Oltre ai sensori di parcheggio, alla camera posteriore e al blind spot monitoring già presenti su MC20 dal MY22, sulla spyder vengono introdotte l’autonomous emergency brake, il traffic sign information e una nuova camera a 360°. MC20 Cielo è dotata di un sistema (optional) audio High Premium Sonus faber. Il sistema di MC20 coupè, vincitore del premio EISA come miglior impianto audio in-car 21-22, è stato ottimizzato ad hoc per l’abitacolo della spyder sia nell’acustica che nel posizionamento dei 12 speaker per offrire il caratteristico Natural Sound che contraddistingue gli impianti Sonus faber.

Infine, l’esperienza a bordo è gestita dal sistema Multimediale MIA (Maserati Intelligent Assistant) e da Maserati Connect. La MC20 Cielo è una vettura olistica e ne fa un manifesto già a prima vista con l'esclusivo colore Acquamarina. Il colore di lancio, disponibile all’interno del programma di personalizzazione Maserati Fuoriserie, racconta l’idea di viaggio en plein air. La vernice tri-strato ha una base grigia di ispirazione racing, una mica cangiante acquamarina, tonalità fresca e luminosa che interagisce con la luce e si svela in modo iridescente. A rendere ancora più esclusivo il legame tra eleganza e anima sportiva della nuova spyder, la Launch Edition PrimaSerie a tiratura limitata (in meno di 100 unità al lancio), con contenuti esclusivi, il color Acquamarina degli esterni, gli interni Ice e alcuni dettagli dorati fra i quali il logo posteriore sul coperchio della capote, oltre a un pacchetto di optional particolarmente ricco per un totale di 100.000€ di sovrapprezzo.

Gli ordini della MC20 Cielo si aprono oggi, con prezzi da 268.550 euro (260.000€ in Germania, primo mercato in Europa), mentre le prime consegne sono previste per inizio 2023. Anche la spyder è prodotta a Modena, come la coupé, della quale due settimane fa è stato prodotto il millesimo esemplare (700 le MC20 già consegnate) e i cui ordini coprono già l'intero 2022. La capacità massima produttiva del sito di Modena è infatti di 1.400 MC20 l’anno: sono prodotte sei MC20 al giorno tra coupé e spyder. A regime il mix previsto è 50/50 coupé/Cielo (in questo segmento normalmente è 70/30), ma l'impianto è contraddistinto dalla massima flessibilità produttiva.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli