Meccanici ucraini in aiuto all'esercito: le auto da rottamare trasformate in veicoli blindati

Per aiutare l'esercito ucraino, in un'autofficina a Kiev, le auto che dovrebbero essere rottamate vengono trasformate in veicoli blindati.

L'officina era specializzata in riparazioni di veicoli incidentati, ma dopo l'invasione russa, i proprietari hanno deciso di rispondere a una richiesta dei militari ucraini, che hanno bisogno di veicoli per il trasporto di armi e droni.

Anche i furgoni pick-up solitamente utilizzati dagli agricoltori vengono trasformati in veicoli militari.

"Non siamo un Paese ricco e lo Stato non può fornire a tutti i nostri soldati veicoli blindati a trazione integrale, quindi i pick-up sono un buon compromesso", spiega il meccanico Anton Senenko.

Molti vicini portano le loro auto danneggiate per donarle. E molti di loro restano come volontari per aiutare a riparare e trasformare i veicoli. I proprietari hanno seguito una formazione militare per imparare a convertire le auto nel modo corretto.

"Possiamo ridare una seconda vita alle auto che così durano di più e questo ci fa molto piacere. Nonostante la fatica accumulata, e le varie pressioni psicologiche ed emotive, riceviamo la gratitudine dei militari, e il sostegno del popolo, e sentiamo che ciò che facciamo continua a servire e contribuisce a distruggere il nostro nemico", spiega il volontario Vlad Samoilenko. "Durante una guerra, un guasto a un veicolo può essere fatale. Se l'auto non parte, è la fine. I soldati sono intrappolati e non possono più fuggire dal nemico".

Nella prima fase della guerra, i soldati chiedevano che le auto fossero verniciate di verde perché si mimetizzassero con il paesaggio, ma adesso preferiscono il grigio o il nero che corrispondono maggiormente ai colori invernali.

"Non ci limitiamo a cambiare lubrificanti e filtri, ma prepariamo la macchina intera per le difficili condizioni nelle quali si troverà in prima linea", continua Senenko. "Questo significa, a volte, sostituire sospensioni e freni e può anche comportare modifiche specifiche per il combattimento come l'aggiunta di una torretta o di un supporto per una parabola internet Starlink".

"Siamo molto contenti quando i soldati ci scrivono e dicono che l'auto ha già percorso 15.000 chilometri senza un singolo guasto", aggiunge il meccanico.

Finora, questa autofficina ha inviato 50 veicoli al fronte orientale.