Medaglia Christiaan Huygens a ricercatore geoscienze Raffaele Persico

Red/Cro/Bla

Roma, 30 ott. (askanews) - La prestigiosa medaglia Christiaan Huygens, assegnata dalla European Geoscience Union (EGU) ogni anno a partire dal 2008 ad uno studioso che si sia distinto a livello internazionale per le innovazioni introdotte in tematiche relative alle geoscienze, per il 2020 è stata attribuita a Raffaele Persico, ricercatore dell'Istituto di scienze per il patrimonio culturale (Cnr-Ispc). Raffaele Persico è stato premiato per le sue ricerche nell'ambito dei sistemi georadar stepped frequency, che hanno portato all'introduzione del concetto di georadar riconfigurabile, trasferendo l'idea della riconfigurabilità (inizialmente concepita nell'ambito delle antenne per telecomunicazioni) nel contesto dei sistemi georadar.

Il premio verrà consegnato nell'ambito della prossima conferenza EGU, che si terrà a Vienna dal 3 all'8 maggio 2020.

E' la seconda volta negli ultimi quattro anni che un ricercatore italiano riceve questo riconoscimento, ed in entrambi i casi si è trattato di persone del Cnr, a testimonianza dei significativi risultati ottenuti dall'ente nel vasto e variegato campo delle ricerche geoscientifiche.