Mediaset: Confalonieri, 'continueremo a pagare le tasse in Italia'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 23 giu. (Adnkronos) – La scelta di Mediaset di trasferire la sede in Olanda, da oggi più concreta con il via libera dei soci in assemblea, "punta a un sistema in grado di rispondere alla necessità di trovare una piattaforma societaria neutrale e sovranazionale, adeguata alla realizzazione di un progetto con questa ambizione. Resta fermo, e vale la pena sempre sottolinearlo, che anche a seguito del trasferimento in olanda la società continuerà a pagare le tasse in Italia e qui manterrà le proprie attività produttive". Lo ha precisato il presidente di Mediaset, Fedele Confalonieri, nel suo discorso all'assemblea dei soci.

Tuttavia, "il mercato europeo dei media è diventato un’arena per pesi massimi. L’aumento della scala a livello europeo è inevitabile per gli operatori locali di free tv, che sono rimasti gli unici nel mercato a non avere un approccio sovranazionale. Il consolidamento in Europa avverrà, con buona pace di tutti. Molto meglio che sia promosso da Mediaset piuttosto che da un operatore americano", ha aggiunto.

"Non è più tempo di erigere barriere nazionali nei mercati europei, strategia possibile quando le difese esterne erano ancora valide ed efficaci. oggi l’unica strada per contrastare il declino è unire le forze per promuovere la cultura europea ed essere in grado di competere sullo stesso piano e possibilmente anche con le stesse regole", ha concluso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli