Mediaset: da Regione Lombardia premio per sostegno a donne ucraine fuggite da guerra

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 16 nov. (Adnkronos) – Una casa e un lavoro: sono queste le due principali necessità per chi fugge da una guerra, ancor più quando si tratta di donne e mamme. Per il sostegno concreto alle profughe ucraine, Mediaset è stata premiata a Palazzo Pirelli dal Consiglio per le Pari opportunità della Regione Lombardia nel corso della quarta edizione della manifestazione 'Parità virtuosa 2022'.

'Parità virtuosa. Condividere per conciliare' nasce con la finalità di individuare le best practice adottate dalle associazioni imprenditoriali e sindacali e dalle singole imprese in tema di welfare aziendale e organizzativo, parità retributiva, inclusività e autonomia nell'organizzazione dei tempi di lavoro per consentire ai propri dipendenti di conciliare la vita privata e familiare con quella professionale. Ma quest’anno la manifestazione ha voluto tener conto anche di progetti per l’inserimento lavorativo e la formazione linguistica di profughi di guerra, con particolare attenzione per quelli dedicati alle donne.

A Mediaset è stata assegnata una menzione speciale per il progetto ComHousing di Fondazione Arché realizzato grazie a Mediafriends, la onlus di Mediaset, Mondadori e Medusa nella sede storica di Casa Carla a Milano: nuovi alloggi di semiautonomia anche per famiglie e donne che si sono rifugiate in Italia dopo lo scoppio della guerra in Ucraina. Il progetto, oltre ad ospitare temporaneamente i nuclei famigliari in difficoltà, promuove una cultura di cittadinanza solidale e accompagna gli adulti in percorsi di orientamento, formazione professionale e inserimento lavorativo.