Medical Device Challenge, due giorni di sport e solidarietà

webinfo@adnkronos.com

Saranno amministratori delegati, top manager e lavoratori delle imprese dei dispositivi medici, insieme agli atleti della Fispes, Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali, i protagonisti della seconda edizione della Medical Device Challenge, in programma il 12 e 13 ottobre nell’Oasi naturalistica Dynamo di Limestre (Pistoia).  

La due giorni di sport e solidarietà voluta da Confindustria Dispositivi Medici per sostenere Dynamo Camp, si arricchisce quest’anno della partecipazione di alcuni atleti paralimpici e offrirà la possibilità agli oltre 150 dipendenti e manager delle aziende che producono dispositivi medici di confrontarsi con il mondo della disabilità e dello sport in modo diretto.  

La Challenge è organizzata da Dynamo Academy, impresa sociale che supporta le aziende nel coniugare in modo strategico attività economica e azione filantropica con programmi di Corporate Engagement, Formazione e Ricerca. Saranno quattro le sfide sportive in cui ci si metterà alla prova con gli atleti.  

"Con la seconda edizione di questa iniziativa - ha dichiarato Massimiliano Boggetti, presidente di Confindustria Dispositivi Medici - vogliamo rinnovare il nostro sostegno al Camp di Terapia Ricreativa Dynamo, unico in Italia, che offre programmi gratuiti a bambini e ragazzi con patologie gravi e croniche, attraverso l’impegno delle aziende associate. Ma vogliamo fare anche di più: promuovere una società più inclusiva ed equa, dove trova spazio la cultura della diversità e della sfida per la vita, avviando un percorso di cambiamento, a partire dalle nostre aziende. Il lavoro delle imprese dei dispositivi medici porta con sé una vocazione sociale enorme, visto l’impatto sulla vita e il benessere delle persone insito nell’uso dei device".  

"Penso che in questo mondo non ci sia cosa migliore del mettersi in relazione e del mettersi in gioco insieme, e lo considero come un dono gratuito per il bene comune - sottolinea Sandrino Porru, presidente Fispes - L’esperienza di Dynamo è anche capire che sapersi donare porta ad un grande arricchimento personale, elemento indispensabile per una società che lamenta un crescente depauperamento di valori nei più variegati settori sociali".  

"L’approccio di Dynamo Academy lavora in modo cruciale su elementi che caratterizzano tutti i gruppi: inclusione, diversity, collaborazione, coraggio, capacità decisionale", ricorda Serena Porcari, presidente di Dynamo Academy e Dynamo Camp.