Medici famiglia: 'Coronavirus e influenza, campagna vaccinale sia unica'

featured 1633712
featured 1633712

Roma, 28 lug. (Adnkronos Salute) – Come Fimmg, sottolinea all'Adnkronos Salute, sul tema "abbiamo già avviato un confronto con le Regioni. Nell'incontro di alcuni giorni fa dedicato al fabbisogno dei medici di medicina generale abbiamo parlato infatti anche della gestione delle campagne vaccinali che, a nostro avviso, devono puntare proprio sulla doppia somministrazione. Le Regioni, inoltre, possono aiutarci sostenendo gli investimenti necessari sul personale di studio. Il medico di famiglia, infatti, è utile nella capacità assistenziale e di convincimento, ma deve poter dare anche immediatamente risposta. E in questo caso sono necessari i collaboratori di studio, importanti per esempio nella gestione delle chiamate attive ai pazienti che devono vaccinarsi e nell'organizzazione delle sedute vaccinali".

Importante, poi, "che la distribuzione dei due vaccini sia "sufficiente, precoce e parallela per i due tipi – precisa Scotti – Se a ottobre avremo il nuovo vaccino anti-Covid aggiornato, sarà necessario avere anche l'antinfluenzale in anticipo", conclude, evidenziando che i nuovi anti-Covid, "essendo a mRna, saranno a rigor di logica co-somministrabili" con l'anti-influenza. Ma avremo la conferma definitiva solo al momento dell'autorizzazione da parte degli enti regolatori".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli