Medici oculisti: prevenzione prima arma contro patologie occhio -3-

Cro-Mpd

Roma, 10 ott. (askanews) - "È fondamentale che tutti possano accedere a un'assistenza oftalmica e a cure adeguate, migliorando i propri comportamenti- sottolinea la dottoressa Alessandra Balestrazzi, portavoce di AIMO- in questo senso, come Associazione, suggeriamo ai pazienti di prestare massima attenzione alle visite oculistiche e di diffidare da chi si spaccia per professionista del settore. Ormai l'abusivismo è dilagante ed è evidente la deriva dell'utilizzo di strumentazione destinata alla diagnosi di patologie oculari nei centri ottici e nelle farmacie, con il rischio che il cliente possa credere che si tratti di una visita oculistica". Le visite oculistiche, tiene a ribadire AIMO, prevedono, oltre all'esame della vista, l'esecuzione di altre prestazioni come l'esame obiettivo alla lampada a fessura, la misurazione del tono oculare e l'esame del fondo oculare dopo l'instillazione di collirio midriatico.

"Tutte queste prestazioni, necessarie ai fini del corretto inquadramento diagnostico- prosegue Balestrazzi- sono di esclusiva competenza del medico oculista laureato in Medicina e Chirurgia specialista in Oftalmologia, una preparazione che dura complessivamente dai 10 agli 11 anni". Solo una visita oculistica effettuata da un medico oculista, insomma, permette di evidenziare o di escludere eventuali patologie spesso silenti ed evidenziabili solo dopo un accurato esame di tutto il bulbo oculare. Esame di competenza, lo ripeto, del solo medico oculista".

Per indirizzare i pazienti mettendo un freno al dilagare delle fake news che troppo spesso circolano in rete, circa un anno fa l'AIMO ha creato su Facebook tre pagine social dedicate alle principali patologie dell'occhio: glaucoma, cheratocono e maculopatia. Le tre pagine (Glaucoma AIMO risponde - Cheratocono AIMO risponde - Maculopatia AIMO risponde) ad oggi contano circa 2000 iscritti, pazienti da tutta Italia che si rivolgono agli specialisti dell'Associazione per fare domande e ricevere risposte corrette. "Abbiamo un ottimo riscontro di queste pagine- conclude infine la dottoressa Balestrazzi- sono tantissimi i pazienti alla ricerca di chiarimenti relativi alle loro patologie, che ci ringraziano perché trovano in noi una fonte di informazione sicura".