Medicina del futuro in mostra a Firenze con 30 startup italiane -2-

Cro-Mpd

Roma, 8 ott. (askanews) - Da Pisa i ricercatori della Aptus hanno sviluppato DeepMammo, una tecnologia di supporto ai radiologi che applica l'intelligenza artificiale per individuare più facilmente i tumori al seno. Tra le le nuove frontiere della medicina, tra sostenibilità e innovazione, c'è la Linari Medical che ha sviluppato AvDesk, un dispositivo medico classe I per l'autosomministrazione di terapie di teleriabilitazione visiva. AvDesk si avvale dei più moderni sistemi di visione artificiale e offre un trattamento all'avanguardia nella cura di bambini e adulti con deficit del campo visivo derivanti da specifiche patologie neurologiche che compromettono la corteccia occipitale del cervello.

Sempre grazie all'intelligenza artificiale è nato Braincontrol, un vero e proprio joistik mentale che consente di superare le disabilità motorie e comunicative attraverso la tecnologia "Brain computer Interface" che interpreta la mappa elettrica corrispondente a determinate attività celebrali e le utilizza per controllare dispositivi esterni e dare così il controllo a pazienti con gravi disabilità.

"La presenza dei giovani innovatori che gestiscono start up impegnate a offrire nuove risposte ai pazienti e un aiuto concreto alla prevenzione e alla cura dà una marcia in più all'appuntamento alla Leopolda di Firenze - commenta Giuseppe Orzati, organizzatore del Forum Sistema Salute - il Forum Sistema Salute offre un'occasione unica di aggiornamento e di riflessione sui temi di più stringente attualità legati alla medicina e al benessere: la condivisione di idee, progetti e nuovi strumenti fa di questa due giorni un'opportunità immancabile per tutti coloro che lavorano in questo settore".