Medicina precisione oncologia: identificato nuovo bersaglio terapeutico -2-

Rus

Roma, 5 ago. (askanews) - In un precedente lavoro il team aveva dimostrato che l'inattivazione del gene ERAP1 avvia un potente meccanismo di rigetto da parte del sistema immunitario mediato dai linfociti T citotossici e dalle cellule Natural Killer, due tipi di cellule immunitarie deputate all'attività antitumorale. "In questo studio - spiega Lucia Di Marcotullio della Sapienza - aggiungiamo un nuovo tassello alla funzione di ERAP1 nella tumorigenesi dimostrando che l'inibizione di ERAP1 blocca la progressione tumorale su più fronti, agendo direttamente sulla proliferazione cellulare e indirettamente rendendo le cellule tumorali più suscettibili all'eliminazione ad opera delle cellule immunitarie".(Segue)