Medico preso a schiaffi, l’aggressione al pronto soccorso

medico preso a schiaffi

Un medico di pronto soccorso impiegato all’ospedale Loreto Mare di Napoli è stato, suo malgrado, protagonista di una brutta aggressione. Stando a quanto ricostruito e riportato dal sito Fanpage.it, il medico sarebbe stato aggredito dal padre di un paziente di 22 anni, arrivato al pronto soccorso in codice verde per una sospetta colica renale. L’uomo, poi fermato, è risultato essere una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine.

Medico preso a schiaffi

Triste episodio a Napoli, dove si è registrata l’aggressione numero 72 del 2019 ai danni di personale medico. L’aggressione risalirebbe alla notte tra mercoledì e giovedì, quando il 47enne è giunto nel pronto soccorso per accompagnare il figlio che accusava dolori riconducibili ad una colica renale. Al giovane è stato assegnato il codice verde, ma questo avrebbe scatenato la rabbia del padre, secondo il quale il figlio stava aspettando troppo tempo prima di essere visitato. E’ questo il motivo con il quale avrebbe violentemente aggredito il chirurgo. Nonostante gli schiaffi subiti, il medico ha proseguito regolarmente il proprio turno di lavoro, e solo al termine ha deciso di sporgere denuncia per lesioni.

Denunciato per lesioni personali

A seguito della denuncia, i militari hanno identificato l’aggressore come un 47enne residente al quartiere Mercato. L’uomo è risultato essere già noto alle forze dell’ordine ed è stato denunciato per lesioni personali aggravate per aver colpito un pubblico ufficiale. Di tale reato il 47enne dovrà rispondere di fronte alla giustizia.