Medio Oriente, Biden: soluzione a due Stati è l’unica risposta

·1 minuto per la lettura
featured 1345718
featured 1345718

Roma, 22 mag. (askanews) – Il cessate il fuoco in Medio Oriente al momento regge dopo 11 giorni di raid tra Israele e Hamas ma la tensione resta alta e il presidente degli Stati Uniti Joe Biden, parlando dalla Casa Bianca in occasione della visita del presidente sudcoreano Moon Jae-in, ha detto chiaramente: “Non c’è alcun cambiamento nel mio impegno alla sicurezza di Israele, punto e basta. C’è bisogno di una soluzione a due stati, è l’unica risposta”, aggiungendo che fino a quando nell’area non sarà riconosciuto “il diritto inequivocabile a esistere di uno Stato ebraico indipendente non ci sarà pace”.

Biden ha poi lanciato un appello alla comunità internazionale ad aiutare nella ricostruzione di Gaza che ha definito “prioritaria, non per Hamas ma per la popolazione palestinese”. E ha rivolto un invito diretto a Israele, perché blocchi le lotte fra comunità nella città santa, un invito implicito a evitare provocazioni sulla spianata delle Moschee e a fermare i nuovi insediamenti.

“Ho detto agli israeliani che pensavo fosse molto importante che fermassero questa lotta intercomunitaria a Gerusalemme che è estrema da entrambe le parti. Deve finire. Deve finire. E sono pronto a mettere insieme, cercherò di mettere insieme, un grande pacchetto con altre nazioni che condividono il nostro punto di vista per ricostruire Gaza senza fornire ad Hamas la possibilità di ricostruire il loro sistema di armi”.

Hamas ha sparato verso Israele negli 11 giorni di conflitto oltre quattromila razzi. Dodici le vittime israeliane; la gran parte dei razzi è stata bloccata dal sistema di scudo antimissile costruito con l’aiuto di Washington.