Medio Oriente, soldati israeliani uccidono quattro palestinesi a Gaza

soldati israeliani

Il portavoce militare israeliano ha reso noto che, nella mattinata di sabato 10 agosto, è stata fermata un’infiltrazione di palestinesi. Nel dettaglio, “i nostri militari – ha spiegato il portavoce – hanno aperto il fuoco quando i terroristi hanno varcato i reticolati, e li hanno neutralizzati”. Secondo le informazioni riportate su Repubblica, inoltre, i palestinesi erano armati con fucili kalashnikov e bombe a mano. La neutralizzazione da parte dei soldati israeliani è avvenuta al confine tra Gaza e Israele.

Soldati israeliani uccidono 4 palestinesi

Nella mattinata di oggi, sabato 10 agosto, i soldati israeliani hanno ucciso quattro palestinesi. Secondo le informazioni trapelate dai media, i militari hanno aperto il fuoco dopo che i terroristi hanno invaso il loro territorio. Nessun soldato israeliano, però, ha riportato ferite. Secondo alcune indiscrezioni, infine, gli israeliani avrebbero colpito anche una postazione a Hamas.

Sul profilo Twitter delle forze di difesa israeliane si legge: “Abbiamo identificato diversi terroristi di Gaza che si avvicinavano a Israele, armati con fucili d’assalto AK-47, lanciagranate a razzo RPG e granate, una delle quali è stata lanciata contro i soldati”. Inoltre, il messaggio prosegue: “Una volta che i terroristi sono entrati in Israele, le nostre forze hanno aperto il fuoco. I terroristi sono stati neutralizzati”. Corredato al commento c’è anche un’immagine dell’arsenale dei militanti.

Le vittime

Fonti di stampa locali hanno confermato che i quattro palestinesi uccisi nella mattinata di oggi sarebbero tutti membri di Hamas. Sempre dai media locali si apprende nei prossimi giorni l’inizio della festa islamica del Sacrificio. Secondo le fonti questo evento potrebbe aver concorso all’uccisione: chi si immola nelle ore precedenti la festa, infatti, verrà remunerato dopo la morte.