Mediterranea: 150 morti in naufragio, altri 150 riportati in Libia

Gtu

Roma, 25 lug. (askanews) - "Una notizia terribile. Da una prima stima l'OIM e l'UNHCR parlano di almeno 150 persone morte in un naufragio, al largo della Libia. Altre 150 pare siano state riportate indietro, vive, ma sempre preda della guerra civile libica": Lo scrive su Facebook Mediterranea Saving Humans, la rete delle associazioni italiane che con Nave Mare Jonio e Nave Alex nei mesi scorsi ha monitorato il Mediterraneo centrale.

"Il Mediterraneo è sempre più un cimitero. Ora basta. Fermiamo -è l'appello - questa strage. I governi europei si adoperino per creare corridoi umanitari subito, per evacuare le donne, gli uomini e i bambini rinchiusi nei campi di concentramento libici". "In mare - conclude Mediterranea - c'è bisogno di soccorso. C'è bisogno anche di noi".