Mediterranea: milizie libiche hanno portato indietro naufraghi -2-

Red/Gtu

Roma, 17 giu. (askanews) - Cos "abbiamo dovuto assistere inermi all'intervento dei miliziani libici che, su motovedette donate dal nostro paese, e forse telecomandati dall'aereo di Frontex call-sign Osprey3 decollato alle 5:22 di stamane dall'aeroporto Luqa di Malta, violavano ogni convenzione internazionale operando un respingimento di decine di profughi verso le bombe e la tortura da cui tentavano di fuggire. Raggiunto il punto in cui il loro povero mezzo era stato intercettato, abbiamo rinvenuto solo il relitto, un canotto grigio, coi tubolari danneggiati e sgonfiati, e, come sempre, il motore gi portato via: cose e persone da rivendere allo stesso modo".

"Noi - conclude Mediterranea - continuiamo ora la nostra missione, monitorando e denunciando violazioni come questa, in un mare che i governi europei hanno reso teatro di morte e vergogna".