Mediterranea Saving Humans: in un anno salvate 237 persone

Red/Cro/Bla

Roma, 4 ott. (askanews) - "Nella notte tra il 3 e il 4 ottobre 2018 Mediterranea prendeva il largo, salpava con la nave Mare Jonio: un vecchio rimorchiatore del 1972 con un nuovo scopo, salvare vite. Oggi, Mediterranea compie il suo primo anno. 365 giorni in cui abbiamo compiuto imprese straordinarie: abbiamo comprato una nave e imparato a navigare, abbiamo presidiato il Mediterraneo centrale in 7 missioni e ascoltato decine di richieste di aiuto. Abbiamo salvato 237 persone, sostenuti da una rete meravigliosa che naviga per mare e per terra, con decine di migliaia di volontari in tutto il mondo uniti in nome di una unica causa: salvare esseri umani". Lo scrive su Facebook Mediterranea Saving Humans, la rete delle associazioni italiane che con Nave Mare Jonio e Nave Alex ha monitorato in questo anno il Mediterraneo centrale.

"Il 4 ottobre non è solo il compleanno di Mediterranea, ma un momento di riflessione, tra quello che abbiamo fatto e tutto quello che ancora ci aspetta. Mediterranea esiste grazie a tutti noi, gli eventi organizzati, le donazioni raccolte, sono il regalo che ha permesso a Mediterranea di navigare. Ma mentre ognuna e ognuno di noi regalava la propria passione per una causa fondamentale, Mediterranea a suo modo faceva lo stesso: donando umanità, vita, amicizie, esperienze uniche, un senso di giustizia che forse molti di noi avevano cercato e non erano ancora riusciti a trovare. Per questo primo anno, allora chiediamo l'immediata liberazione di Nave Alex e di nave Mare Jonio, ancora bloccate, e chiediamo di poter tornare a navigare", conclude Mediterranea.