Mediterraneo, Conte: serve politica estera aperta e inclusiva

Afe

Roma, 1 feb. (askanews) - Nell'area del Mediterraneo l'Italia agisce "con un approccio di politica estera particolarmente aperto e inclusivo, partendo dal riconoscimento dell'altro e dal ripudio di mire egemoniche". Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, intervenendo alla presentazione del volume 'Essere mediterranei', iniziativa di 'La civiltà cattolica'.

Il Mediterraneo, ha ricordato, "è stato la culla del concetto stesso di globalizzazione. La globalizzazione è un concetto molto più recente, ma se consideriamo un concetto più esteso, esso era attraversato da flussi di persone, beni, capitali, pensieri, conoscenze scientifiche e tecnologiche, che si sono arricchite dal confronto reciproco".

Oggi, ha concluso, "ci troviamo di fronte a una piazza euromediterranea, globale" da cui emerge "una richiesta forte di equità e giustizia" con "instabilità ma anche grandi opportunità e speranze".