Mediterraneo, vertice della Cei a Bari dal 19 al 23 febbraio

Ska

Roma, 7 gen. (askanews) - L'incontro sul Mediterraneo che si svolgerà a Bari, alla prevista presenza del Papa, dal 19 al 23 febbraio prossimi, con la partecipazione di tutte le Chiese che si affacciano sul Mediterraneo, "risponde a un'intuizione del cardinale presidente Gualtiero Bassetti": lo spiega il segretario generale della Cei, mons. Stefano Russo in un'intervista al Sir. Come Bassetti ha spiegato in più occasioni, "l'appuntamento ha radici profonde: incarna la visione profetica di Giorgio La Pira che, dalla fine degli anni '50, aveva ispirato i 'Dialoghi mediterranei' e aveva anticipato lo spirito che avrebbe soffiato sul Concilio Vaticano II. Oggi abbiamo la possibilità di iniziare a mettere in pratica quella visione partendo dal mare che La Pira chiamava 'il grande lago di Tiberiade'. Non sarà un convegno, ma un incontro nello stile sinodale che contraddistingue ormai da decenni il nostro 'convenire' ecclesiale. Sarà un laboratorio di sinodalità, come stile di vita da lasciar trasparire nella stima vicendevole, nella gratitudine, nella cura delle relazioni. La Chiesa mediterranea - spiega mons. Russo - è presente e operante, ricca di tradizioni liturgiche, spirituali ed ecclesiologiche: oggi c'è la possibilità di rafforzare le strutture di comunione esistenti e forse d'inventarne di nuove".