Medvedev avverte Occidente, minaccia nucleare "non è bluff"

Parata del Giorno della Vittoria a Mosca

(Reuters) - L'ex presidente russo Dmitry Medvedev ha affermato che Mosca ha il diritto di difendersi con armi nucleari se viene spinta oltre i limiti e che questo "non è certamente un bluff".

Medvedev, attuale vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo, ha anche avvertito che Mosca ha il diritto di rispondere "senza molte consultazioni", mentre aumentano le tensioni con l'Occidente per i referendum che si sono svolti in ampie zone del territorio ucraino occupato dalla Russia.

Negli ultimi mesi Medvedev ha regolarmente rilasciato dichiarazioni aggressive nei confronti dell'Occidente e dell'Ucraina, evidenziando una trasformazione da liberale apparentemente orientato verso l'Occidente durante la presidenza dal 2008 al 2012 a falco geopolitico.

(Tradotto da Chiara Scarciglia, editing Stefano Bernabei)