Meeting Cl, al via la 40esima edizione: "mai stati tranquilli"

Pat

Rimini, 18 ago. (askanews) - "Vi auguro di non stare mai tranquilli". L'augurio che don Luigi Giussani, il fondatore di Comunione e liberazione, aveva fatto nel 1985 continua a risuonare tra i volontari e i responsabili del Meeting di Rimini che festeggia i 40 anni di attività. La kermesse di Cl ha preso il via con la messa presieduta dal vescovo di Rimini, Francesco Lambiasi, ma l'inaugurazione ufficiale sarà affidata alla presidente del Senato, Elisabetta Alberti Casellati, che interverrà sul tema "Persona e amicizia sociale".

"In questi 40 anni è stata per me una grande fortuna - ha commentato in un video la presidente del Meeting di Cl, Emilia Guarnieri -. Mai mi sarei immaginata un'apertura così grande, di conoscere così tanta gente, ma soprattutto di vedere il mio cuore allargarsi di fronte a tenta gente diversa a tante questioni che mai avrei incontrato. Chi si poteva immaginare che saremmo diventati amici con ebrei e musulmani così come lo siamo oggi con tanti di loro".

Dell'incontro con papa Giovanni Paolo II, la presidente ricorda l'invito a "costruite senza stancarvi mai la civiltà della verità e dell'amore, lavorate per questo, pregate per questo e soffrite per questo. Quante volte in questi 40 anni questo pensiero è tornato. Così come la frase che ci disse don Giussani nel 1985 'Vi auguro di non stare mai tranquilli'. Il non essere tranquilli vuol dire rimanere giovani, rimanere aperti e desiderosi di conoscere ciò che prima non si conosceva".