Meeting di Rimini: "Italia è un Paese vitale"

webinfo@adnkronos.com

Il Meeting di Rimini chiude e già ci si prepara al prossimo: è fissata la data, dal 18 al 23 agosto del 2020, ed è pronto lo slogan: ‘Privi di meraviglia, restiamo sordi al sublime’, tratto da una frase del filosofo ebreo di origine polacca Abraham Joshua Heschel. 

L’edizione numero 40 conclusa oggi ha visto una affluenza in crescita rispetto al passato e gli organizzatori si spingono fino a ipotizzare quasi un milione di presenze, che si sono distribuite lungo i 130.000 metri quadrati disponibili nella Fiera di Rimini in 20 mostre, 179 convegni con 625 relatori, 35 manifestazioni sportive e 25 spettacoli, per un indotto economico calcolato in 23 milioni di euro dall’osservatorio sul turismo regionale. 

"Le aree tematiche del meeting hanno raccontato la straordinaria vitalità dell’Italia - è il bilancio finale tracciato da Emilia Guarnieri presidente della fondazione Meeting per l’amicizia fra i popoli - anzitutto, è nato uno sguardo al contesto sociale del nostro Paese, comprese le incertezze sulla sua guida: non sono emerse formule di governo o suggerimenti al manovratore ma esempi di amministrazione della cosa pubblica che ha a cuore il bene comune".