Meghan Markle, Archie sarà costretto ad inchinarsi davanti al cugino George

L’arrivo del piccolo Archie in casa di Meghan Markle e del principe Harry è stato un lietissimo evento, eppure la vita dell’ultimo royal baby non si configura come una delle più semplici. A venir fuori sono infatti una serie di regole alle quali il primogenito dell’ex attrice americana dovrà sottostare e che potrebbero metterlo in seria difficoltà davanti al cuginetto, il principe George.

L'ULTIMO DESIDERIO DELLA REGINA ELISABETTA PRIMA DI MORIRE: C'ENTRA MEGHAN MARKLE

Il figlio di Harry e Meghan registrato con il cognome “Mountbatten-Windsor”

Innanzitutto c’è da dire che Harry e Meghan Markle hanno deciso di crescere Archie come un privato cittadino, al punto da registrarlo come “Archie Harrison Mountbatten-Windsor” e non semplicemente come “Principe Archie”.

Il motivo principale risiede nel fatto di voler tutelare il bambino, cercando sin dall’inizio di tenerlo lontano dal marasma di curiosi, fotografi e paparazzi.

Archie, il figlio di Meghan Markle, non sarà “Altezza Reale”

Questa scelta, tuttavia, comporta una conseguenza per il bambino, che potrebbe così trovarsi in una certa difficoltà, specie quando si troverà davanti al cuginetto, il Principe George, erede al trono e figlio del Principe William e Kate Middleton.

L’utilizzo del cognome al posto del semplice titolo sottosta infatti anche ad un altro scenario, che rivela che il royal baby non sarà una “Altezza Reale”.

Archie sarà obbligato a inchinarsi davanti al Principe George

Questo significa che quando si troverà davanti al cugino, il Principe George, Archie dovrà inchinarsi come se fosse un comune cittadino. Un obbligo al quale né papà Harry né mamma Meghan dovranno sottostare, in quanto godono rispettivamente del titolo di Principe e Principessa del Regno Unito.

Pertanto, nonostante Meghan Markle e il Principe Harry stiano facendo di tutto per lui, e anche se Archie è settimo nella linea di successione al Trono (nonché pronipote della Regina Elisabetta), sarà per tutta la vita costretto a inchinarsi di fronte a George.

Foto: Kikapress