Melania Trump: "Non basta dire di essere stata violentata. Servono prove solide. Anche gli uomini possono essere vittime"

Huffington Post

Melania Trump rompe il suo silenzio sui temi del #metoo e delle presunte infedeltà di suo marito Donald, argomenti sui quali prima aveva evitato di pronunciarsi. In un'intervista esclusiva rilasciata ad Abc News, di cui sono stati pubblicati alcuni estratti, la first lady americana esprime la sua posizione sulle tematiche.

"Io supporto il movimento #metoo ma occorrono prove sicure per poter accusare una persona. Sto dalla parte delle donne, devono essere ascoltate, senza però dimenticare che anche gli uomini possono essere vittime. Serve un supporto anche per loro" ha detto Melania nell'intervista. "Non basta che una donna dica di essere stata molestata- continua- come spesso fanno i media. È un modo sbagliato di raccontare le storie".

Melania si schiera di nuovo dalla parte di suo marito sul tema delle presunte infedeltà, così come fece in un'altra intervista, rilasciata nel 2016 alla CNN, in cui dichiarò che le accuse verso Donald erano "organizzate dalle opposizioni politiche" e invitò i media a controllare "il background delle accusatrici".

Continua a leggere su HuffPost