Melasecche (Umbria): bene nuova fermata alta velocità ad Orte

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 22 feb. (askanews) - "Grazie al lavoro delle Regioni Umbria e Lazio, Orte prossima a diventare stazione dell'alta velocità". Lo ha detto l'assessore alle Infrastrutture e Trasporti della Regione Umbria, Enrico Melasecche, a margine del convegno "Cantieri nel Lazio - investimenti per la ripresa", promosso dalla Regione Lazio, cui ha partecipato anche l'ad del Gruppo Ferrovie dello Stato, Gianfranco Battisti.

"Le dichiarazioni di Battisti, sono chiarissime ed accolgono le richieste che la presidente dell'Umbria, Tesei, ha avanzato per portare, dopo il Freccia Rossa Perugia-Arezzo-Milano-Torino (che abbiamo confermato e migliorato, rendendolo accessibile ad un bacino molto più ampio), anche lo stesso servizio a tutta quella parte dell'Umbria meridionale che da Terni attende da anni le stesse opportunità", ha aggiunto Melasecche. "Abbiamo aperto rapporti con Orte, ma soprattutto, grazie alla presidente Tesei, stiamo intessendo rapporti con il presidente della Regione Lazio, Zingaretti, per conseguire questo brillante ed importante risultato. Sembra che si tratti non di una semplice fermata ma di un progetto infrastrutturale pesante che vede la stazione di Orte diventare una stazione per l'Alta Velocità per cui, a valle dei lavori, partiranno treni direttamente da quella realtà che, come Terontola, è situata a pochi km dal confine con l'Umbria ed dai Comuni di Terni e Narni. Per questa parte di Umbria si tratta di un salto di qualità importante che favorirà nuovi investimenti ed insediamenti produttivi", ha sottolineato.

"Come Regione Umbria stiamo mettendo in programma fin d'ora un appuntamento congiunto all'AD Battisti, unitamente alla Regione Lazio con cui abbiamo forti interessi da sviluppare anche sul fronte autostradale, a cominciare dal completamento della trasversale Orte -Civitavecchia il cui progetto esecutivo da troppi anni attende una definizione dopo vicende giudiziarie che ne hanno ritardato la realizzazione. Il finanziamento è disponibile, l'attuale commissariamento che avevamo sollecitato alla ex Ministra De Micheli ci auguriamo possa velocizzare l'iter di questa ulteriore realizzazione", ha concluso.