Melfi, dipendente della FCA colpito da un infarto durante il lavoro

·1 minuto per la lettura
FCA Renault
FCA Renault

Un tragico evento ha coinvolto la sede di Melfi (Potenza) della Fiat Chrysler Automobiles (FCA). Un operaio ha perso la vita mentre era di turno.

Melfi, operaio della FCA morto a lavoro

I fatti sono avvenuti nella mattina di giovedì 17 dicembre. L’uomo, di 46 anni, è stato colto dal malore mentre era occupato in un settore di preparazione nell’unità di montaggio nella fabbrica. Si sospetta che sia stato vittima di un infarto.

Quando l’operaio si è sentito male, lo stabilimento ha immediatamente fermato l’intera produzione. Sono stati, quindi, allertati i soccorsi. Il 118 è arrivato nel posto con l’elisoccorso. Al suo arrivo, però, non ha potuto far altro che accertare il decesso.

Dimostrazioni di vicinanza e cordoglio sono arrivate da varie associazioni sindacali.

La Federazione Impiegati Operai Metallurgici (FIOM) ha rilasciato questa nota: “A seguito del tragico evento della morte di un lavoratore sul primo turno in Fca nell’unità montaggio le assemblee convocate dalla Fiom rimangono attive ma non verrà svolto il dibattito in segno di lutto e di cordoglio per il lavoratore siamo vicino alla famiglia”.

L’Unione italiana lavoratori metalmeccanici (UILM) invece, ha dichiarato “ La Uilm Basilicata in relazione alla drammatica notizia della morte del collega all’interno di Fca esprime la propria vicinanza alla famiglia”.

Ora si prospetta la presa in carico del caso da parte della magistratura. Ciò darebbe il via a delle indagini sulle dinamiche della morte del lavoratore della FCA.