Elezioni Umbria, Meloni: "Scandalizzata da Conte, si dimetta subito"

webinfo@adnkronos.com

"Sono scandalizzata dalle dichiarazioni del premier Conte sul voto in Umbria. Queste parole avrebbe potuto tenerle per sé. Non c'è solo l'Umbria, ci sono 11 regioni in cui i cittadini hanno scelto il centrodestra. Noi pensiamo che dovrebbe rassegnare immediatamente le dimissioni''. Così Giorgia Meloni al Senato commentando le parole del presidente del Consiglio che si è detto "tranquillo", dopo il voto in Umbria, “vediamo le riflessioni che dovranno fare anche i leader”, riflessioni che vanno fatte tuttavia, ha rimarcato Giuseppe Conte, “nella consapevolezza che si tratta di piani diversi. Non è un test regionale che può incidere” sull’operato del governo. 

Forte del 10,4% in Umbria, Giorgia Meloni si rivolge agli alleati Lega e Fi e rilancia i candidati governatori che spettano a Fdi alle prossime regionali. "Spero di incontrare presto Salvini e Berlusconi" per definire i candidati governatori delle Regioni che andranno al voto nei prossimi mesi - dice la leader di Fratelli d'Italia - A noi di Fdi, parlando con Salvini e Berlusconi, spetta indicare i presidenti di Puglia e Marche. Io credo che Fratelli d'Italia possa dire la sua anche sulla Toscana. Quando vogliono, siamo pronti a partire''.