Meloni avverte Conte: “Pronti a presentare una mozione di sfiducia”

Meloni sfiducia Conte

Giorgia Meloni si è detta pronta a presentare in Aula una mozione di sfiducia contro Giuseppe Conte per verificare se abbia ancora una maggioranza a sostenerlo. Ha inoltre affermato di non essere in alcun modo disponibile a governi istituzionali nel caso in cui quest’ultima non ci sia ma di volere soltanto libere elezioni.

Meloni pronta a mozione di sfiducia a Conte

La leader di Fratelli d’Italia ha ribadito che la possibilità di portare presto gli italiani alle urne c’è “e siamo pronti a dimostrarlo“. Ha ritenuto inaccettabile che, sfruttando anche l’emergenza coronavirus, ogni scusa sia buona per impedire ai cittadini di esprimere il proprio voto. Per questo non avrebbe problemi a testare l’eventuale assenza di numeri in Parlamento tramite una mozione di sfiducia al Premier.

Quanto all’ipotesi di governi di scopo in attesa del voto, la Meloni si è detta fermamente contraria come sempre. Queste le sue parole: “Dopo due governi nati da un inciucio che non hanno prodotto nulla se non l’immobilismo e i compromessi al ribasso, non crediamo ne serva un terzo, ancora più eterogeneo dei due precedenti“. Un governo istituzionale non avrebbe quindi il suo sostegno ma potrebbero averlo i provvedimenti di volta in volta considerati utili all’Italia.

Un parere diverso da quello poco prima espresso dall’alleato Matteo Salvini, che aveva affermato che “la Lega c’è per accompagnare il paese al voto“. La questione comunque sembra non porsi perché il Presidente del Consiglio ha già dichiarato che quello che rappresenta è un governo unito.