Meloni: centrodestra va ristrutturato ma no a proporzionale

Rea

Roma, 11 set. (askanews) - "Con un tavolo o meno, ben venga un'opposizione comune. Chiarendosi sui temi però, perché se poi si accetta di lavorare a una legge elettorale proporzionale, allora non ci siamo. Il proporzionale servirebbe solo a fare del M5s l'ago della bilancia, e noi siamo contrarissimi". Lo dice Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d'Italia, in un'intervista al 'Corriere della Sera'.

Per Meloni "il centrodestra dovrà ristrutturarsi, è un'esigenza sotto gli occhi di tutti", con FdI "che per tutti i sondaggi è ormai il secondo partito della coalizione. Va sicuramente messo qualche paletto nella coalizione, ma dovrà essere ampia e aperta. Toti è importante, anche se non abbiamo idea di quanto possa pesare la sua creatura, ma non lavoro affinché qualcuno escluda l'altro".