Meloni: "Coalizione con Salvini? A volte sembra più interessato alla Lega"

webinfo@adnkronos.com

"Essere una coalizione unitaria non significa avere un partito unico. Poi chi ha più voti fa il leader. Le nostre primarie sono i voti veri, quelli nelle urne. Dopodiché rimaniamo tre partiti diversi con la loro identità e le loro leadership. L’importante è sapere se a Salvini interessa fare il leader del centrodestra. Che senso ha fare una manifestazione insieme e poi piazzare i simboli della Lega sul palco. Anche io ho indetto una manifestazione davanti a Montecitorio il giorno della fiducia al governo Conte, ma ho tolto simboli del mio partito perché fosse un’iniziativa di tutti". Lo afferma Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, intervistata da 'La Stampa'. 

Cosa ne deduce del comportamento di Salvini? "Premesso che a San Giovanni c’è stata una bellissima manifestazione di popolo, ho a volte l'impressione che Salvini sia interessato più al destino della Lega che della coalizione. Ciò non toglie che ha più voti e se si andasse a votare ora sarebbe lui, il candidato premier". Meloni, infine, ribadisce: per quanto mi riguarda, la firma del patto anti-inciucio è la condizione per un’alleanza con Fdi. Chi vota per noi deve sapere che non c’è trucco, non c’è inganno".