Meloni: contro stupri di guerra urgente impegno internazionale

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 22 nov. (askanews) - "Gli stupri di guerra sono un'arma vera e propria, un'arma tremenda che riduce le donne a territorio da possedere, e crea ferite insanabili, rancori che permangono nel tempo. Spesso per tutta la vita. Su questo è urgente un impegno di tutta la comunità Internazionale". Lo ha detto la presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, in un video messaggio inviato all'incontro a Montecitorio in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne che si celebrerà il prossimo 25 novembre.

"Ogni giorno viviamo il dramma dei conflitti dove le donne e le bambine sono esposte, spesso in prima linea, alla brutalità crescente e alla rivalsa delle diverse fazioni. È una realtà, quella degli stupri in zone di guerra, che con l'aggressione russa all'Ucraina si è riaffacciata in tutta la sua atrocità anche qui in Europa - ha sottolineato la premier -. Tema che non lascia indifferente questo Governo e che sarà al centro di un incontro, organizzato dai Ministri delle Pari opportunità e degli Esteri, per giovedì 24 novembre e che vedrà la partecipazione di autorità delle Nazioni Unite e di rappresentanti della Corte penale internazionale dell'Aja".