Meloni a G20 con agenda fitta di incontri: Italia non isolata

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Bali (Indonesia), 14 nov. (askanews) - Domani Joe Biden e Recep Tayyip Erdogan, mercoledì Xi Jinping e Justin Trudeau. Giorgia Meloni è arrivata questa sera a Bali in Indonesia, dove domani si apre il G20, con una agenda fitta di incontri bilaterali.

Una dimostrazione chiara, è il ragionamento che si fa a Palazzo Chigi, del "ruolo fondamentale" dell'Italia nello scacchiere internazionale. Un viaggio, il secondo per un vertice internazionale dopo la Cop27 di Sharm el-Sheik, che "smentisce i detrattori" della premier e del governo e che mostra, al contrario, che c'è "grande attenzione" verso il Paese e non quell'"isolamento che la sinistra sta raccontando".

Dunque domani Meloni vedrà Biden (alle 17.15, le 10.15 in Italia), Erdogan e il presidente dell'Indonesia Joko Widodo mentre mercoledì sarà la volta del presidente cinese Xi-Jinping, del primo ministro canadese Justin Trudeau, del premier giapponese Fumio Kishida e del primo ministro indiano Narendra Modi. Palazzo Chigi sta però lavorando per organizzare altri incontri. Al momento, secondo quanto si apprende, non è in programma un faccia a faccia con il presidente francese Emmanuel Macron, ma non si può escludere che tra i due ci possa essere un chiarimento dopo le tensioni degli ultimi giorni sui migranti. L'inquilino dell'Eliseo ha intanto sentito il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e insieme hanno riaffermato "la grande importanza della relazione" tra Italia e Francia. Un contatto avvenuto sabato scorso su iniziativa del leader francese di cui Meloni, secondo quanto si apprende, è stata informata dal capo dello Stato.

Per quanto riguarda il vertice, l'aggressione russa contro l'Ucraina, e le conseguenze dal punto di vista della sicurezza alimentare e degli approvvigionamenti, hanno avuto un impatto sull'agenda del G20. L'obiettivo del summit (a cui per la Russia non partecipa il presidente Vladimir Putin ma il ministro degli Esteri Sergej Lavrov) é fare dei passi avanti sul tema della sicurezza alimentare, affrontando l'attuale crisi globale con particolare attenzione ai Paesi in via di sviluppo, per prevenire fame e carestie nei Paesi più vulnerabili e supportare il corretto funzionamento delle catene alimentari globali. Rafforzare la sicurezza energetica e perseguire gli impegni sul Clima assunti nel Vertice G20 di Roma del 2021, sono altri target che il summit di Bali si pone, così come l'adozione di misure volte a raggiungere la stabilità, la trasparenza e l'accessibilità dei mercati energetici.

Nel dettaglio, l'agenda del G20 si articola in tre sessioni di lavoro: sulla sicurezza alimentare ed energetica; sulla salute globale; sulla digitalizzazione. Il summit partirà domani mattina con l'accoglienza dei leader da parte del presidente indonesiano. Seguirà (9.30) la prima sessione di lavoro, con l'intervento della Meloni che parlerà subito dopo il padrone di casa, dato che l'Italia ha ospitato il precedente G20. Dopo il pranzo di lavoro, la seconda sessione (14-15.30) sarà incentrata sul tema della salute globale e anche in questo caso interverrà la premier. Nel pomeriggio di mercoledì si terrà la terza sessione, relativa alla trasformazione digitale.

Del G20 fanno parte le principali economie del mondo che rappresentano più dell'80% del Pil mondiale, del 75% del commercio globale e il 60% della popolazione del pianeta. L'indonesia ha assunto la presidenza il primo dicembre 2021 con il motto "Recover together, recover stronger", articolando il suo programma di lavoro su tre pilastri: l'architettura globale della salute; la trasformazione digitale; la trasformazione energetica sostenibile.