Meloni: "Germania introduce dazi occulti contro Made in Italy"

webinfo@adnkronos.com

"La Germania introduce dei dazi occulti contro il Made in Italy, nel totale silenzio del Governo Pd-M5s. In violazione di ogni norma europea sul mercato unico, la Germania ha stabilito che il marchio Ce non è sufficiente per ammettere la libera circolazione delle merci comunitarie sul proprio territorio e ha introdotto unilateralmente ulteriori standard". Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni. 

"Ultimo caso 'i limiti di emissione di formaldeide nei pannelli in truciolato e fibra di legno'. Un dettaglio? No. Guarda caso questa norma penalizza enormemente la filiera del mobile italiano. Il Governo Conte rimarrà in silenzio anche su questo, per non indispettire la signora Merkel?", aggiunge Meloni. 

In un'altra dichiarazione, la leader di Fdi si sofferma sull'approvazione del decreto scuola: "La maggioranza applaude se stessa in Aula dopo l'approvazione del decreto Azzolina ma la verità è un'altra: sul nuovo anno scolastico regna l'incertezza più assoluta e studenti, famiglie e docenti sono abbandonati a se stessi". 

"Conte -aggiunge- si riempie la bocca con le parole dialogo e confronto ma in Parlamento la sua maggioranza ha bocciato tutte le proposte di Fdi sulla stabilizzazione dei precari e dei docenti di sostegno, sulla tutela delle scuole paritarie, sull'edilizia scolastica e sulle misure necessarie per riaprire le scuole in sicurezza con l'adozione di precisi protocolli. Come se non bastasse, al caos si aggiungono le idee strampalate dell'Azzolina sul plexiglas tra i banchi per tenere distanti gli alunni. La scuola italiana merita molto di più di un ministro che dalle 'classi pollaio' vuole passare alle 'classi acquario'".