Meloni insultata da un pentastellato, Conte: "Chiedo scusa"

·1 minuto per la lettura
Giorgia Meloni, insulti da un candidato M5S
Giorgia Meloni, insulti da un candidato M5S

La leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni ha chiesto a Giuseppe Conte di intervenire dopo aver ricevuto insulti e offese da un candidato del Movimento Cinque Stelle che l’ha definita “cagna“. L’ex premier si è scusato con la deputata a nome suo e di tutta la forza politica.

Giorgia Meloni, insulti da un candidato M5S

La vicenda ha coinvolto Mario Socrate, cittadino candidato con i pentastellati alle elezioni comunali di Busto Arsizio. “Solo una cagna può cavalcare una tragedia“, aveva scritto sui suoi profili social riferendosi alla Presidente di Fratelli d’Italia. La quale non ha esitato a condividere il suo post invitando il centrosinistra e il Movimento a prendere le distanze dall’ignobile linguaggio.

Già pochi giorni prima la stessa Meloni era stata definita “volgare” proprio da Conte quando aveva definito metadone di Stato il reddito di cittadinanza, cavallo di battaglia dei grillini e molto sostenuto dal loro leader.

Giorgia Meloni, insulti da un candidato M5S: interviene Conte

Di fronte alla richiesta di intervento, l’ex premier si è espresso sulla vicenda chiedendo scusa alla Meloni. Dopo aver ricordato che le parole hanno un peso per tutti e soprattutto per chi sceglie di entrare a fra parte delle istituzioni, ha annunciato di non poter più considerare candidato del M5S il cittadino che ha insultato la donna. Quest’ultimo, ha spiegato, “ha usato frasi che non sono compatibili con il nuovo corso dl Movimento 5 Stelle che annovera, tra i principi fondativi, proprio la cura delle parole“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli