Meloni "Non voteremo la fiducia, avremo un approccio pragmatico"

Redazione
·1 minuto per la lettura

ROMA (ITALPRESS) - ""Fratelli d'Italia non voterà la fiducia a Draghi, ma siamo a disposizione della Nazione per tutto quello che può essere utile. Il presidente ci ha tratteggiato le questioni principali e noi abbiamo risposto, abbiamo fatto delle domande e lui non ha replicato, sono stati toccati molti contenuti, noi facciamo politica così. Il nostro approccio è pragmatico. La nostra sarà un'opposizione patriottica". Lo ha detto il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, al termine delle consultazioni con il premier incaricato Mario Draghi.

"Mi auguro che Draghi, quando formerà il governo, voglia dire basta al metodo di limitare la libertà delle persone a colpi di Dpcm, questo non si può consentire - ha spiegato Meloni -. Abbiamo chiesto la riapertura di tutte le attività con il rispetto dei protocolli, abbiamo portato una serie di proposte storiche di Fratelli d'Italia come il tema della messa in sicurezza degli anziani".

Draghi "ci ha parlato della riforma del fisco, abbiamo fatto anche qui le nostre proposte - ha aggiunto la leader di Fdi -. Le informazione che abbiamo di questa cornice del prossimo governo, è che il premier Draghi immagina che le tasse non aumenteranno: è una buona notizia. Immagina un sistema fiscale improntato alla progressività, il che immagino escluda la flat tax e mi dispiace. Abbiamo chiesto di investire sul lavoro e abbiamo portato la proposta del 'più assumi e meno paghi'". "Sul tema del voto definitivo di Fratelli d'Italia, noi aspettiamo di avere il quadro completo che oggi non abbiamo: squadra di governo e programma. Poi noi convocheremo gli organi preposti e prenderemo una decisione definitiva", ha poi risposto Meloni a chi le chiedeva se FdI si asterrà sul voto di fiducia.

(ITALPRESS).

tan/sat/red