Meloni: a San Giovanni i tricolori, compagni sconfitti da storia

Rea

Roma, 19 ott. (askanews) - "Una volta piazza San Giovanni era il simbolo della sinistra, oggi la riempiamo solo noi. Dove c'erano le bandiere rosse sventolano i tricolori: è il segnale, cari compagni, che siete stati sconfitti dalla storia. Noi in piazza a difendere la libertà e voi nel palazzo a difendere le vostre poltrone, distanti anni luce dal popolo italiano". Lo ha detto Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia, dal palco della manifestazione del centrodestra. "E non solo il Pd, anche il M5s: dovevano aprire il Parlamento come una scatoletta di tonno, sono stipati nelle loro auto blu come sardine. Noi siamo qui per gridare a quei signori asserragliati nel palazzo che la sovranità appartiene al popolo e che il popolo intende esercitarla".

Meloni attacca il "Governo rosso giallo, che di giallo ha solo il mastice che hanno usato per incollarsi alla poltrona. Per loro la democrazia funziona così: o voti la sinistra o non puoi votare. L'Italia vuole votare a destra? E chi se ne frega, noi facciamo il governo più a sinistra della storia repubblicana. E si chiamano pure democratici".

Poi due frecciate a Grillo e Raggi: "Grillo si è vestito da Joker, da comico a pagliaccio il passo è breve. Dice 'Io sono il caos', ma l'unico caos è quello prodotto dalla Raggi a Roma", dice Meloni mentre la piazza manda a quel paese il fondatore del M5s.