Meloni: scandalizzata da dichiarazioni premier Conte, si dimetta

Luc

Roma, 28 ott. (askanews) - "Sono scandalizzata dalle dichiarazioni ci Conte sul voto in Umbria, sono scandalizzata da un premier che dice che gli umbri non contano nulla, sono scandalizzata se a dirlo sono quelli che hanno fatto un governo facendo votare 60mila persone presunte su Rousseau. Gli umbri valgono più di Rousseau. Quelle dichiarazioni Conte avrebbe potuto tenerle per sé". Lo ha detto la leader di Fdi Giorgia Meloni in una conferenza stampa al Senato.

"Non c'è solo l'Umbria - ha aggiunto - contro l'attuale governo ma 11 regioni italiane: penso che il governo dovrebbe rassegnare le dimissioni. C'è un segnale chiarissimo da parte dei cittadini e non si possono derubricare le elezioni in Umbria a test locale dopo che mezzo governo è andato a Narni, hanno messo la faccia con la scusa di presentare la manovra. Se dopo che arriva mezzo governo a chiudere la campagna si perde, fossi Conte rassegnerei le dimissioni. Se il governo è andato a presentare la manovra in Umbria, la gente ha votato anche contro la manovra lacrime e sangue".